«Prima cosa da fare: sprofondarci nella preghiera (…) Seconda cosa: avere una vera consapevolezza, soprannaturalmente ravvivata, dei problemi del nostro tempo. Ci sono delle cose che dobbiamo conoscere, per poter seguire e servire il regno di Dio nel nostro tempo: la fame, la miseria, la guerra, i travagli del pensiero del nostro tempo, per cui gli uomini stanno cercando faticosamente la verità. (…) Chiediamo quindi nella messa l’esperienza gustosa e profonda della parola di Dio che è Gesù e la conoscenza vera delle prove del nostro tempo»

 

(Cf. Giuseppe  Dossetti, Lettere alla comunità. 1964-1971, Paoline, Milano 2006, n. 32, p. 163.)

torna sutorna su